Journal of Clinical Medicine

Haidara Almansour, Johann Jacoby, Heiko Baumgartner, Marie K Reumann, Konstantin Nikolaou, Fabian Springer
Università di Tuebingen, Germania, pubblicato 14 Luglio 2020

Da questo studio andrebbe evitato il posizionamento delle fiches tibiali al terzo medio in un segmento di circa 4 cm ( compreso fra 13-15 cm dal piatto tibiale e 22-25 cm dal malleolo mediale).
Potrebbe questo suggerimento essere utile per evitare danni all’arteria nutritizia ? Un danno all’arteria nutritizia può influire negativamente sulla guarigione di una frattura o sull’osteogenesi distrazionale?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment